La nostra storia

Chi Siamo

Il suggestivo itinerario delle Chiazzette, orgoglio della città di Acireale, permette di visitare a piedi le bellezze paesaggistiche della Riserva della Timpa. Importante via di collegamento commerciale in passato, piacevole passeggiata turistica oggi, l’antica “scala di Aci” permette, partendo dalla Piazza Duomo di Acireale, di raggiungere facilmente l’antico borgo marinaro di Santa Maria La Scala. Da Piazza Duomo, imboccata la via Romeo (un tempo nota come la via della marina) si raggiunge il quartiere Suffragio e l’omonima chiesa. Attraverso poi un agevole sottopassaggio ferroviario ed attraversata con grande prudenza la SS114, si accede finalmente all’ingresso del sentiero.

Tale percorso, capace di offrire scorci panoramici di rara bellezza e di consentire l’osservazione della vegetazione autoctona, è costituito da sette rampe in basolato o lastricato lavico, ognuna delle quali termina con una specie di “piazzetta” dotata di sedili in pietra lavica.
Questa formazione naturale è la famosa chiazzetta, parola che definisce pertanto il simbolo per eccellenza della città. Ed è proprio il desiderio di omaggiare il territorio acese, nonché la cultura siciliana in generale, ad aver battezzato il nostro ristorante.
Una location accogliente e raffinata, incorniciata dalla bellezza barocca di Palazzo Romeo, dove trasformare un pranzo o una cena in un ricordo memorabile.
Antipasti, pizze, primi e secondi piatti raffinati e unici, realizzati con ingredienti freschi e di stagione. Ogni piatto del nostro menù è pensato per far riscoprire il piacere della nostra autentica cucina alla luce di un gusto squisitamente contemporaneo, tutelando il diritto del piacere in tavola, libero da logiche di mercato e frenetiche abitudini alimentari, e traducendo ogni morso e sorso in una vera e propria experience sensoriale.

Ordinare per credere.

L’origine de “La Chiazzetta”

Un sentiero ricco di bellezze e di sapori

L’itinerario delle Chiazzette è un suggestivo percorso che, partendo dalla Piazza Duomo di Acireale per arrivare all’antico borgo marinaro di Santa Maria La Scala, permette di visitare a piedi le bellezze paesaggistiche della Riserva della Timpa. La chiazzetta, nello specifico, è il tipico spiazzo naturale in cui sfocia ciascuna delle sette rampe in lastricato lavico che costituiscono il sentiero.

Tale parola definisce, pertanto, il simbolo per eccellenza della città di Acireale. Ed è proprio la volontà di omaggiare il territorio acese, nonché la cultura siciliana in generale, che ci ha spinti a battezzare il nostro ristorante con il nome La Chiazzetta, accompagnandolo anche ad un logo che evoca visivamente il sentiero snodato su sette tornanti che separano la piana acese dalle coste sottostanti.

Un percorso che vi suggeriamo di provare, magari concedendovi una piacevole passeggiata dopo aver degustato uno dei nostri piatti, immersi nella natura e tra le bellezze storiche che rendono la location del nostro locale ricca di notevoli peculiarità e intrinseca di scenari suggestivi ed emozionanti.

Un luogo da visitare

Chiesa Santa Maria del Suffragio

Lungo la strada che conduce a Palazzo Romeo, vicinanza che valorizza la location, sorge la Chiesa di Santa Maria del Suffragio: uno dei simboli più antichi di Acireale. Con la sua incantevole struttura architettonica risalente al 1638 è uno dei luoghi di interesse più visitato dai turisti, grazie anche ai magnifici affreschi realizzati dell’artista Pietro Paolo Vasta nella seconda metà del ‘700.

Nove affreschi che raffigurano il ciclo purgatoriale evidenziando il sacrificio di Cristo, la Redenzione e l’attiva partecipazione di Maria. Colori e raffinate illustrazioni che rappresentano il paesaggio intimo e dolce del purgatorio e le innumerevoli anime vaganti in esso. Un’iconografia settecentesca da ammirare assolutamente dopo o prima aver fatto una sosta di gusto nel nostro ristorante.

Riservati il meglio

Prenota

Prenota un tavolo e lasciati deliziare dai sapori della nostra cucina.
Siamo aperti tutti i giorni, anche a pranzo e festivi su prenotazione.

Autorizzo al trattamento dei dati personali (GDPR 679/2016)